L'AZIENDA DELLA SALUTE FONDATA DAL DOTT. RATH È DAVVERO UNICA NEL SUO GENERE:
INVESTE TUTTI I SUOI UTILI IN UNA FONDAZIONE DI PUBBLICA UTILITÀ. Più…

Dr. Rath Health Foundation

Dr. Rath Health Foundation

 

Lettere aperte di Dr. Rath

31 gennaio 2008

ROAD MAP PER UNA SANITÀ ALLA PORTATA DI TUTTI

Il 15 gennaio 2008, il "New York Times" e altri giornali hanno riportato uno studio clinico su una combinazione di due farmaci anticolesterolo (statine) che ha mostrato risultati sconvolgenti: i pazienti che assumevano le statine sviluppavano placche nelle arterie coronarie, la causa dell'infarto, con una velocità doppia rispetto al gruppo di controllo. Cosa peggiore, i produttori dei farmaci avevano nascosto questi dati fondamentali per circa 2 anni, nonostante il fatto che 5 milioni di persone assumono attualmente questi farmaci. Le statine costituiscono un business annuale di 40 miliardi di dollari, interamente fondato sulla percezione che queste siano in grado di prevenire l'infarto. Questo studio mina la credibilità dell'intera industria farmaceutica. È in programma un'indagine del Congresso.

Continua…

 

20 luglio 2007

Decine di migliaia di documenti storici online per la prima volta:

Il cartello del petrolio e dei farmaci dietro la Seconda Guerra Mondiale
Lo rivelano gli archivi di Norimberga

Dopo 60 anni di silenzio, gli archivi storici del Tribunale per crimini di guerra che ha stabilito le responsabilità della Seconda Guerra Mondiale sono finalmente disponibili al pubblico di tutto il mondo. Attualmente, i libri di storia insegnano che la Seconda Guerra Mondiale è stata scatenata da un folle dittatore, Hitler, e dai suoi spietati seguaci nazisti.

Continua…

 

10 ottobre 2004

La seguente lettera aperta del Dott. Rath è rivolta al popolo statunitense. Il 10 ottobre 2004 è stata pubblicata sul NEW YORK TIMES, il giornale più influente del mondo. I fatti presentati nella stessa sono stati previamente verificati dal dipartimento giuridico di tale quotidiano.

Sig. Bush: non osi iniziare la Terza Guerra Mondial

Il mondo si trova sull'orlo di una terza guerra mondiale. Non è maistata così vicina una guerra con armi di distruzione di massa comenelle scorse settimane. La maggior minaccia che si verifichi unaguerra di questo tipo non viene da un gruppo terrorista nascostosulle montagne dell'Hindukush; viene dal governo di Bush.

Nelle prossime quattro settimane non ci sarà nessuno al mondo cheabbia maggior interesse di Bush e del suo governo a che si verifichi-no una crisi internazionale ed una nuova guerra.

Continua… [PDF, 273kB]