L'AZIENDA DELLA SALUTE FONDATA DAL DOTT. RATH È DAVVERO UNICA NEL SUO GENERE:
INVESTE TUTTI I SUOI UTILI IN UNA FONDAZIONE DI PUBBLICA UTILITÀ. Più…

Dr. Rath Health Foundation

Dr. Rath Health Foundation

 

Sono efficaci gli integratori che assumiamo?

Il mercato globale degli integratori ha un giro di affari di €76 miliardi l’anno, di cui ben €33,5 milioni provengono solo dalle industrie statunitensi. I consumatori spendono miliardi in supplementi alimentari e sono fiduciosi nei loro effetti. Tuttavia la scelta degli integratori può rivelarsi piuttosto complicata, dovendo confrontarsi con una miriade di opinioni divergenti e un’offerta a livello globale. È raro che i consumatori abbiano accesso ad informazioni scientifiche sufficienti per acquistare in modo consapevole e di solito prendono in visione solo il materiale pubblicitario delle aziende. L’istituto di Ricerca Dr. Rath si occupa della ricerca nell’ambito della salute naturale e fornisce studi scientifici per lo sviluppo di sinergie di micronutrienti.


Sul mercato è presente un gran numero di integratori alimentari. Gli scienziati dell’Istituto di Ricerca Dr. Rath hanno condotto un’indagine approfondita sui principali prodotti di micronutrienti. Il risultato è chiaro: molti prodotti hanno uno scarso effetto.

Gli integratori più conosciuti contengono sia componenti singoli, come la vitamina C, vitamina D, calcio o estratti vegetali, oppure una combinazione di micronutrienti. La maggior parte delle formule contiene diversi nutrienti ed estratti vegetali, non specificando il criterio con cui si scelgono gli ingredienti. Non viene prestata molta attenzione alla combinazione e alle dosi, se la sinergia funziona davvero o se l’azione di alcuni componenti possa compensare quella di altri all’interno del corpo. Qualora ci fossero dei reclami riguardanti l’efficacia dei prodotti, generalmente le aziende tendono ad appoggiarsi a ricerche pubblicate da altri, correlate ad ingredienti singoli e non alla combinazione di diversi nutrienti. Lo scopo principale sono le entrate e non la salute dei consumatori.

Perciò abbiamo deciso di testare e mettere a confronto l’efficacia di diversi integratori alimentari, esaminando la loro funzione a livello cellulare come base per definire lo stato di salute del nostro corpo e la capacità di combattere le malattie. Alcune delle combinazioni testate di micronutrienti sono quelle identificate dal nostro istituto, altre sono quelle più popolari ed esclusive disponibili in Europa e Stati Uniti¹. Considerando che alcuni prodotti contengono antiossidanti ed altri invece affermano di avere proprietà antiossidanti, abbiamo utilizzato diversi metodi per testare la loro efficacia nella protezione delle cellule dallo stress ossidativo. Questo può portare infatti a malattie croniche come l’invecchiamento precoce, l’artrite, malattie infiammatorie, malattie cardiache, l’Alzheimer e il cancro.

Abbiamo riscontrato che alcune delle combinazioni in commercio contenenti vitamina C non sembrano avere proprietà antiossidanti degne di nota e inoltre non garantiscono una protezione delle cellule sufficiente contro i radicali liberi. Questo può essere dovuto a diversi fattori, come la dose giornaliera consigliata troppo bassa, la scarsa qualità delle materie prime oppure un antagonismo degli ingredienti presenti nella formula.

Al contrario, la combinazione di nutrienti da noi selezionata dimostra un’elevata azione antiossidante e di protezione cellulare. Queste sinergie forniscono a diversi tipi di cellule un’azione protettiva contro il perossido di idrogeno (H2O2), rendendole più vitali e favorendo il loro recupero metabolico. Una valutazione comparata dimostra come la sinergia di alcuni micronutrienti possa effettivamente stimolare la crescita cellulare del 40-50%, mentre altre combinazioni risultano molto più lente.

Incoraggiamo tutti i consumatori di supplementi alimentari a richiedere prove scientifiche sull’efficacia degli integratori direttamente ai produttori. Chi compra dovrebbe prendere delle decisioni ragionate, leggendo prima prove scientifiche e comprendendo l’efficacia dei supplementi scelti a beneficio della propria salute e del loro benessere.

Ref:
1. M Chatterjee, et al., Journal of Cellular Medicine and Natural Health, 2016